Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Via della Valle e vie adiacenti, pieno centro storico cittadino, sempre più abbandonate a se stesse: la denuncia dei residenti

23 ottobre 2019

Via della Valle e vie adiacenti, pieno centro storico cittadino, sempre più abbandonate a se stesse: a denunciare il pietoso stato in cui versano alcune delle strade più antiche e caratteristiche della città sono proprio i residenti che vi abitano e che, ogni giorno, sono costretti a percorrerle guizzando tra un escremento e l'altro e prestando attenzione all'attraversamento di topi grossi come gatti.
"Una questione che si protrae da diversi anni, senza interventi decisivi da parte delle autorità preposte - fanno sapere i residenti ad anagnia.com - più volte abbiamo sollecitato maggiori controlli nella zona, così da sanzionare le persone che, anche da altri quartieri della città, portano qui i propri animali per far loro espletare bisogni e quant'altro. Per non parlare, poi, del continuo abbaiare dei cani di proprietà - giorno e notte, notte e giorno - direttamente dall'interno delle abitazioni della via. Per quale motivo, non viene fatta rispettare l'ordinanza sindacale emanata dall'ex primo cittadino Fausto Bassetta? Questa ordinanza serviva ad
evitare che gli animali sporchino le strade, marciapiedi, i percorsi pedonali in genere. Qualora ciò avvenisse, gli stessi dovranno raccogliere le deiezioni con apposite attrezzature al fine della tutela della salute ed igiene pubblica. Chiediamo maggiore rispetto - concludono i residenti di via della Valle - e, soprattutto, chiediamo un intervento a gamba tesa dell'amministrazione comunale, alla quale più volte, in passato, ci siamo rivolti, per la risoluzione immediata di questi gravi problemi. L'installazione di telecamere di sorveglianza nelle zone di accesso al nostro quartiere, ad esempio, potrebbe essere una soluzione. Nella nostra zona vivono diverse persone anziane e malate che, con il continuo abbaiare di cani, non riescono più a riposare bene".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Il sindaco Fausto Bassetta ha firmato un'ordinanza per evitare che la città venga sporcata dai cani. I proprietari, quindi, devono raccogliere le deiezioni con apposite attrezzature al fine della tutela, della salute e dell'igiene pubblica. Inoltre, viene ordinato di adoperarsi in qualsiasi modo affinchè i cani non compromettano l'integrità, il valore e il decoro di qualsiasi area, struttura, infrastruttura o manufatto di proprietà comunale; di tenere i cani a guinzaglio, anche se sono di piccola taglia, nelle aree pubbliche e di uso pubblico dei centri abitati; di munire i cani di museruola, esclusi quelli di piccola taglia, nei luoghi dove si svolgono manifestazioni con forte affollamento.
Odioso episodio di abbandono di animali ad Anagni. A segnalarlo è Antonio, che rende noto come nella giornata di ieri, martedì 14 giugno, nella zona di via Castagnola siano stati abbandonati tre cani da un uomo che guidava un’auto color verde. L’uomo si sarebbe fermato sul bordo della strada, cacciando i cani in malo modo e poi correndo via per non farsi raggiungere.
Cani costretti a vivere e a dormire in un balcone di pochi metri quadri nel centro storico di Anagni; i Carabinieri denunciano un giovane per maltrattamento di animali: erano denutriti e in pessime condizioni igieniche
Abbandonati e in cattivo stato di salute, legati ad una catena cortissima: i Carabinieri di Anagni alla ricerca del responsabile che ha ridotto così due poveri cani
Anagni. Nuovi particolari sulla vicenda della donna azzannata dai cani: le è stato strappato un polpaccio. E' ancora ricoverata, in attesa della visita di un chirurgo plastico