Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

505 soci votano all'unanimità il nuovo Statuto della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Anagni; il presidente Roberto Necci e il consiglio direttivo: "giornata storica e memorabile"

27 ottobre 2019

Giornata storica, quella di oggi domenica 27 ottobre, per la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Anagni, la cui assemblea degli iscritti - a quasi 150 dalla sua costituzione - ha votato unanimamente l'approvazione del nuovo statuto sociale che va a sostituire gli articoli dall'uno all'86: una votazione storica che si è tenuta nel prestigioso hotel Colaiaco, poco fuori il centro cittadino, e a cui hanno preso parte 505 degli oltre ottocento soci della storica società, oggi presieduta dall'appassionato ed infaticabile presidente Roberto Necci.
Costituita, come tante altre società, allo scopo di migliorare le condizioni generali degli operai e dei lavoratori anagnini, allora privi di strutture sociali capaci di garantire le esigenze minime dei lavoratori, per lungimiranza dei suoi amministratori, che hanno saputo introdurre valori e principi etici fondamentali (come quelli che si leggono sulla storica bandiera conservata nella sede di Corso Vittorio Emanuele: Patria e Lavoro), si è dotata di uno Statuto che ha resistito al trascorrere del tempo anche se il significato mutualistico del sodalizio è stato assorbito da istituzioni nazionali dotate di mezzi finanziari e legislativi ben più consistenti.
Oggi la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Anagni, nata ufficialmente il 13 di gennaio del 1872 e divenuta, oggi, una delle più numerose d'Italia per numero di iscritti (859), pur conservando intatto il suo valore sociale per la comunità cittadina continua a rappresentare uno dei più importanti luoghi di aggregazione, il posto dove le varie generazioni continuano ad incontrarsi, a confrontarsi e a comprendersi, senza scontri, senza conflitti, ma seguendo il metodo semplice ed efficace dello stare insieme e dialogare con sincerità ed apertura.
"Proprio per rendere lo Statuto ancora più aderente alla nuova realtà si è voluta realizzare una sua revisione - ha spiegato il presidente Roberto Necci ad anagnia.com - si è così proceduto all’eliminazione di norme ormai in completo disuso e a precisare ed inserire norme non contemplate ma rispettate per consuetudini intervenute nel corso degli anni".
Questo, ad oggi, i nomi dei componenti del consiglio direttivo della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Anagni: Roberto Necci, presidente; Tommaso Cecilia, vicepresidente; Carlo Bellini, Rocco Calamari, Enzo Catilli, Antonio Ciprani, Marco Di Giulio, Armando Ferrari, Mario Manicuti, Roberto Romiti, Luca Santovincenzo, consiglieri.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Nuovo appuntamento con "Avon business seminar" all'hotel Colaiaco di Anagni; lunedì primo luglio sarà l'occasione per presentare testimonianze di successo, opportunità di guadagno e strategie e strumenti per la crescita. Tutti sono invitati a partecipare.
Ancora un entusiasmante e coinvolgente Avon Business Seminar all'hotel Colaiaco di Anagni, tantissimi i partecipanti; gli organizzatori: "anche stavolta evento perfettamente riuscito"
Ospedale di Anagni, Valle del Sacco e valorizzazione dell'area industriale di Anagni: il sindaco di Sgurgola Antonio Corsi e il neo-eletto consigliere regionale Sergio Pirozzi incontrano i cittadini all'hotel Colaiaco
Pranzo sociale per i soci di Federcaccia Anagni all'hotel Colaiaco; tanti i partecipanti. Gli organizzatori: "una manifestazione perfettamente riuscita"
Momento storico per la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Anagni che si appresta ad approvare il nuovo Statuto dopo quasi 150 dalla sua costituzione; le parole del presidente Roberto Necci