Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Adelmo Santovincenzo e Pierludovico Passa, anagnini illustri, nominati Cavalieri della Repubblica nel corso della cerimonia che si è tenuta nel palazzo della Prefettura di Frosinone

5 novembre 2019

Due anagnini protagonisti, nel passato come oggi, della vita politica, civile ed artistica del territorio, entrambi insigniti di un riconoscimento importante quale è quello di Cavaliere della Repubblica; parliamo di Adelmo Santovincenzo, classe 1922, artigiano e di Pierludovico Passa, indimenticato Sindaco di Anagni e consulente giuridico del Ministero degli Affari Esteri. Ai due anagnini, nel corso della toccante cerimonia che si è svolta nel palazzo della prefettura di Frosinone, è stata conferita l'importante onoreficenza dal prefetto di Frosinone dott. Ignazio Portelli; tra i presenti anche l'avv. Vittorio D'Ercole, vicesindaco della città di Anagni.
Ad Adelmo Santovincenzo, autore di straordinarie opere in tarsie e le lignee ricostruzioni in scala volumetrica di grandi monumenti come la Torre Eiffel, il Ponte di Brooklyn, il Colosseo che hanno affascinato la città e sbalordito visitatori e turisti nel corso della mostra allestita a palazzo Gatti/Ciprani dai responsabili dell'associazione "Anagni cambia Anagni", va riconosciuto un amore per la vita, una laboriosità ancora giovanile, uno spirito ed una capacità artistica che meritavano indubbiamente questo riconoscimento.
L’avvocato Pierludovico Passa, uomo d'altri tempi, profondo conoscitore del Diritto e della storia di Anagni, ha il primato dal 1946, anno in cui è nata la Repubblica ad oggi, per il maggior mandati di servizio come sindaco di Anagni, tanto che accolse in città ben due Papi (successivamente pure proclamati santi): Paolo VI nel 1966 e Giovanni Paolo II nel 1986. A ritirare la nomina dalle mani del Prefetto, la moglie prof.ssa Anna Providenti, la figlia dott.ssa Maria ed altri congiunti.
"Due persone che grazie alla loro opera hanno portato in alto il nome della nostra città: per Adelmo, il premio è ovviamente a lui prima che al suo genio, alle sue passioni. Ed ad majora al Cav. Pier Ludovico Passa, anch'egli grande anagnino, sindaco emerito, insignito del medesimo prestigioso riconoscimento della Repubblica Italiana", scrivono i responsabili dell'associazione Anagni cambia Anagni sulla loro pagina Facebook.


TI POTREBBERO INTERESSARE

L'Avv. Pier Ludovico Passa, già sindaco di Anagni, nominato Cavaliere della Repubblica Italiana dal presidente Sergio Mattarella
Un incontro toccante e significativo, in cui si è parlato di Resistenza, cercando soprattutto di far capire ai presenti come quegli ideali siano stati, e lo siano ancora, il fondamento della nostra Repubblica. È quello che si è svolto stamattina, sabato 27 febbraio, ad Anagni, nel Liceo delle Scienze Umane Regina Margherita.
Venerdì 13 gennaio scorso, nella sala Purificato del Palazzo del Governo di Frosinone, il Prefetto Emilia Zarrilli ha consegnato 18 onorificenze al Merito della Repubblica Italiana, conferite dal Presidente della Repubblica a nostri conterranei distintisi in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale e resisi particolarmente benemeriti nei confronti della Repubblica Italiana;
Dall’avv. Costantino Santovincenzo, legale dei signn. Luigi Passa, Monica Partigianoni e Massimo Antonio Silvestri, riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo in forma integrale:
E’ difficile pensare che una chiesetta di campagna, edificata nel 1950 da don Adelmo Loreti, abbia avuto come protagonisti ben due Papi.Il primo, papa Eugenio Pacelli, a cui fu dedicata la chiesetta;il secondo, papa Montini, che quando era Cardinale venne a Piglio per inaugurarla.