Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino celebra le festività di Ognissanti, della Commemorazione dei defunti e la giornata dell'Unità nazionale e delle Forze Armate

30 ottobre 2019

In occasione delle prossime festività di Ognissanti e della Commemorazione dei defunti, l'Amministrazione comunale di Ferentino del sindaco, Antonio Pompeo, ha programmato una cerimonia per la giornata di venerdì 1° novembre.
Una delegazione comunale, infatti, guidata dal primo cittadino, si recherà al cimitero, nelle località di Pareti e Porciano, per deporre corone di fiori in ricordo dei defunti.
Mercoledì 6 novembre, invece, si svolgerà la cerimonia di commemorazione dell'Unità nazionale e delle Forze Armate. La scelta della data è dettata dalla concomitanza, il giorno 4 novembre, della cerimonia organizzata dalla Prefettura di Frosinone per tutti i Comuni.

Il programma prevede alle ore 9.30 la celebrazione della Santa Messa nella chiesa di Sant'Ippolito; alle ore 10.15, dalla stessa chiesa, partirà il corteo per la deposizione delle Corone alle Lapidi dei Martiri delle Fosse Ardeatine, Ballina e Pettorini; al Monumento a Don Giuseppe Morosini e ai Caduti nella Seconda Guerra Mondiale e, infine, al Monumento ai Caduti nella Prima Guerra Mondiale.

"È doveroso per tutti noi – commenta il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, - ricordare i nostri defunti perché è attraverso di loro che manteniamo vivi i legami con il passato, senza il quale non può esserci futuro. Sono le nostre radici, la memoria storica e i nostri affetti: quello che siamo oggi è anche frutto di quanto ci è stato insegnato e tramandato. È così che rispettiamo il loro ricordo e alimentiamo quei valori di famiglia e tradizione che sono alla base delle nostre vite".



 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Ad Anagni celebrata la Giornata dell'Unità nazionale e delle Forze Armate
E-Unità nazionale e delle Forze Armate, nel corso della quale è stata depositata una corona al monumento dei caduti.
Mercoledì 5 novembre l’Amministrazione comunale di Ferentino celebra la ricorrenza del IV Novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, con una manifestazione pubblica alla quale sono state, come di consueto, invitate le scuole del territorio comunale.
Il 4 Novembre è il Giorno dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate e per questo in tutta Italia si sono svolti e sono tuttora in programma eventi in onore dei caduti: quest’anno, poi, è particolarmente importante perché in contemporanea a questo evento si celebra anche il centenario dell’entrata dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. Domenica 8 Novembre, dalle ore 10.30, in P.zza 17 Martiri, si terrà la cerimonia di commemorazione della giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Durante la celebrazione verranno deposte corone di alloro al Monumento dei 17 Martiri, al Monumento ai Caduti di tutte le guerre ed al Monumento situato a S. Maria Pugliano. "E’ importante mantenere viva la memoria delle persone che hanno dato la vita per la patria, ricordando i tanti che hanno lottato e sono morti, come pure le famiglie, le mogli, le mamme e i figli di quei giovani soldati che si sono sacrificati per la nostra Italia". Il pensiero dell’Amministrazione Comunale va alle Forze Armate, e al loro ruolo decisivo nel garantire la sicurezza del Paese e nella ricerca della pace tra le Nazioni.
Il Comune di Ferentino ha onorato con la tradizionale cerimonia, in programma ogni anno, la Festa dell’Unità nazionale e la Giornata delle Forze Armate. La manifestazione pubblica, conclusa con la deposizione di fiori e corone sui luoghi simbolo, come la tomba di Don Giuseppe Morosini, le lapidi dei Caduti della II Guerra Mondiale, in Piazza Mazzini presso la lapide che ricorda l’eccidio delle Fosse Ardeatine con i caduti ferentinati Ambrogio Pettorini e Giovanni Ballina, si è aperta con la S. Messa di suffragio delle vittime di tutte le guerre presso la Chiesa di S. Ippolito, celebrata dal neo insediato parroco don Giuseppe Principali.