Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il Comune di Piglio a fianco di tutte le donne per dire "no" alla violenza; tra le iniziative organizzate un corso di autodifesa gratuito, una interessante conferenza e l'installazione di una panchina rossa

3 novembre 2019

Il Comune di Piglio sostiene la ricorrenza del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. L'amministrazione comunale del piccolo e caratteristico borgo ciociaro ha organizzato, per l'occasione, una serie di interessanti eventi finalizzati a far riflettere su una piaga che presenta risvolti drammatici, promuovendo iniziative in collaborazione con l'istituto scolastico cittadino, affinchè nessuno - neanche i più giovani - resti indifferente di fronte alla realtà.
"No to violence against women - La pachina rossa di Piglio" è il titolo del progetto che si sviluppa nelle seguenti iniziative: incontri con gli alunni della scuola media di Piglio di presentazione dell'argomento "Differenze di genere e violenza sulle donne" tenuti dalla dott.ssa Cristina Brevetti, sociologa; concorso "Una frase per la Panchina Rossa di Piglio", rivolto agli studenti della scuola media di Piglio per produrre una frase da scrivere su una targa che verrà apposta sulla panchina rossa; corso di autodifesa gratuito rivolto alle donne di Piglio; posizionamento della panchina rossa e premiazione della classe vincitrice del concorso.
"I soprusi, la violenza nei confronti delle donne rappresentano una grave violazione dei diritti umani, eppure, purtroppo, ancora oggi sono diffusi in tutto il mondo - spiega il sindaco di Piglio avv. Mario Felli ad anagnia.com - con questa iniziativa fortemente voluta dal sottoscritto e organizzata dai consiglieri Maria Grazia Borgia con delega alle pari opportunità e Matteo Celletti con delega allo Sport abbiamo deciso di lasciare un segno tangibile del nostro "NO" a questo tipo di violenza, in particolare cercando di raggiungere le fasce più giovani così da trasmettere anche a loro l’importanza del messaggio di questa giornata indetta dall'ONU venti anni fa con l'obiettivo sensibilizzare su un fenomeno tutt'altro che sradicato anche nelle società più moderne ed emancipate. Per questo abbiamo coinvolto gli studenti della nostra scuola, chiedendo loro di supportarci nella realizzazione di questa iniziativa, consapevoli della grande forza espressiva insita nei giovani”.





 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Piglio. Il neo-rieletto sindaco avv. Mario Felli presenta la nuova giunta
Una storia che porta con se ancora oggi tanto dolore e rabbia, quella di Federica Mangiapelo la sedicenne, che il primo novembre del 2012 fu trovata morta da un passante; il corpo era sulla spiaggia del lago di Bracciano, nei pressi di Anguillara Sabazia, paese vicino a Roma nel quale la stessa risiedeva. A conclusione delle indagini risultò, che Federica venne uccisa, annegata, dal suo fidanzato il ventunenne Marco Di Muro. La storia ha avuto un forte risalto a livello di cronaca nazionale,
Nonostante il tempo non certo clemente si è tenuto ugualmente ad Anagni, nei pressi di Porta Cerere, stamattina 14 febbraio, il V day, un flash mob per manifestare contro la violenza sulle donne.

Paliano. Convegno sulla violenza contro le donne

Il 5 dicembre nella sala consiliare
In occasione della Giornata sulla violenza contro le donne, l’Amministrazione Comunale di Paliano ha deciso di organizzare un convegno per affrontare questo delicato tema a partire della diverse connotazioni che la violenza sulle donne può assumere. Non solo violenza fisica dunque, ma anche violenza psicologica.