Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Continua la serie di furti al parcheggio del cimitero cittadino: per rubare la borsa ad un'anziana donna che era in visita ai propri cari sfasciano il vetro dell'auto della nipote; Carabinieri al lavoro sul caso

27 settembre 2018

Ancora un furto, perpetrato nel modo più vile e a danno di una persona non più giovanissima; a farne le spese, questa mattina, una signora di Tufano di Anagni che, accompagnata dalla nipote, si era recata a fare visita ai propri cari nel cimitero comunale di Anagni. Al loro ritorno le due donne hanno trovato il finestrino dell'auto - una Mini Cooper - completamente distrutto, forse con un sasso: la borsa della donna più anziana che era stata lasciata all'interno della vettura era purtroppo sparita e con essa tutti i documenti, il bancomat e diverse fotografie dei propri cari, conservati all'interno del portafogli. Dopo un attimo di rabbia e di smarrimento, le due donne si sono recate presso gli uffici della locale caserma dei Carabinieri dove hanno sporto denuncia contro ignoti. A tale proposito, i famigliari della donna derubata lanciano un appello: "chiediamo a chi ha compiuto il furto di darci modo di recuperare quantomeno i documenti, le foto e la borsa della nostra congiunta; si tratta di oggetti che non hanno un valore economico ma ai quali, comunque, lei è molto affezionata". Non è la prima volta che, nello stesso posto, accadono fatti del genere, tutti puntualmente andati a buon fine e tutti messi a segno con le stesse identiche modalità. In quest'occasione, il bottino realizzato dai malviventi è stato di pochi euro (a fronte dell'entità del danno arrecato all'automobile e alla perdita dei documenti e delle fotografie) ma in altre circostanze il "colpo" era valso diverse centinaia di euro. I Carabinieri, allertati dalle diverse denunce presentate in quest'ultimo periodo, sono al lavoro per venire a capo della situazione.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Colto con le mani nel sacco: un giovane residente a Ferentino è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Anagni impegnati in mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio. Gli uomini coordinati dal cap. Giovanni Camillo Meo, a seguito di una segnalazione per furto in atto ai danni di una tabaccheria, sono intervenuti cogliendo il giovane in flagranza di reato:
Ancora un furto ai danni del supermercato Coop di via Cerere Navicella ad Anagni; nella notte tra sabato e domenica, i ladri sono penetrati all-interno. I Carabinieri della Compagnia di Anagni agli ordini del cap. Giovanni Camillo Meo sono sulle tracce di coloro che hanno portato a compimento il furto.
Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
Circa 1000 euro in contanti, più alcuni oggetti in oro. Questo il bilancio del furto messo a segno da ignoti topi d’appartamento ai danni di una signora di 80 anni residente a Sgurgola. Il furto è stato messo a segno nella serata di ieri, venerdì 22 aprile.
Ferentino. Furto in piena notte nel centro della città: ignoti rompono il finestrino di una Citroen C3 e rubano la plancia di comando; danni per circa 5000 euro