Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Tre istituti scolastici di Ferentino presi di mira dai ladri: portati via computer, materiale di cancelleria e pochi spiccioli; è caccia ai soliti ignoti

4 novembre 2019

Tre istituti scolastici presi di mira dai soliti ignoti nella notte tra domenica e lunedì 4 novembre; si tratta della sezione ITE Ragioneria dell'IIS "Martino Filetico" in zona sant'Agata, della scuola primaria e dell'infanzia di via della Circonvallazione (IC Primo) e della scuola media di via A. Bartoli (IC Secondo), ambedue sedi delle rispettive direzioni didattiche. I Carabinieri della stazione coordinata dal mar. Raffaele Alborino indagano, in queste ore, sui furti; magro il bottino: alcuni computer, distributori di vivande svuotati e ma parecchi danni agli infissi e alle strutture. "I cittadini di Ferentino si sentono sempre meno sicuri - afferma il consigliere comunale Maurizio Berretta (Lega) - la maggioranza ritiene erroneamente che si tratta di un problema marginale; c'è una seduta di consiglio da fare sulla questione della sicurezza, chiesta dal sottoscritto quale capofirmatario, ma per il presidente del consiglio Claudio Pizzotti tale questione non risulta essere priotaria".

Sulla questione sono intervenuti pure i giovani della Lega di Ferentino; di seguito riportiamo integralmente il comunicato stampa giunto a questa redazione:

Ferentino, ormai sono molti i furti che avvengono all’interno delle  scuole. L’ennesimo si è verificato nelle ultime quarantotto ore presso l’Istituto Tecnico Economico della città. I ladri hanno violato svariati accessi partendo dal portone nel cortile sul retro della scuola, dopodiché si sono introdotti in una sala contenente alcune attrezzature didattiche e, successivamente, passando per una rampa di scale, nella sala professori. Una volta lì hanno aperto i cassetti degli insegnanti e frugato tra i loro documenti. Successivamente sono andati in due aule informatiche, dove hanno perpetrato in entrambe il furto di molti computer. Questo è solo uno dei casi che ha terrorizzato gli studenti del territorio, dove ci sono state altre effrazioni come quella alla scuola Giorgi-Fracco o come quella alla circonvallazione, nell’istituto comprensivo Ferentino uno. Purtroppo il ripetersi di questi fatti sottolinea il mancato provvedimento in merito e la negligenza dell’amministrazione, che dovrebbe occuparsi della sicurezza di tutti e, in particolare, dei giovani che nel nostro paese sono sempre più trascurati. Chiediamo pertanto l’attenzione del sindaco e di tutta la giunta allo scopo di rendere più sicura la nostra comunità
 
Lega Giovani Ferentino

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Luci accese e porte aperte al palazzo comunale di Ferentino a mezzanotte inoltrata; il consigliere comunale della Lega Maurizio Berretta chiama il vicesindaco: indagano i Carabinieri
Ferentino. Scassinano una cassaforte di una abitazione e rubano dei fucili: sulle loro tracce i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino
Ferentino. Un arresto per evasione e una denuncia per furto in una chiesa: i Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino impegnati su più fronti
Una donna 50enne di Ferentino, già censita per reati contro il patrimonio, è stata denunciata dai Carabinieri agli ordini del mar. Raffaele Alborino per il reato di truffa. Stando alle indagini dei Carabinieri, dopo essersi recata nell’attività commerciale, con artifizi e raggiri, induceva in errore la querelante - una commerciante di Ferentino - facendosi consegnare un telefono cellulare del valore di circa 300 euro, allontanandosi poi velocemente per le vie adiacenti. Le indagini sono tuttora in corso.
E' stato arrestato questa mattina dai Carabinieri di Ferentino agli ordini del mar. Raffaele Alborino un pregiudicato residente nella zona, reo - secondo gli inquirenti - di non aver ottemperato agli obblighi di legge che prevedevano il divieto di avvicinamento a due ragazze del posto. I dettagli dell'operazione portata a compimento dai militari verranno resi noti entro il pomeriggio di oggi dal Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Frosinone.