Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Valmontone. Nuovo corso di formazione dell'Accademia Kronos per guardie zoofile; il responsabile Armando Bruni: “la formazione alla base della nostra crescita sul territorio”

20 settembre 2019

 

Partirà il prossimo 22 settembre presso Palazzo Doria Pamphilj a Valmontone il corso di formazione ed aggiornamento per guardie ambientali zoofile volontarie dell’associazione provinciale dell’Accademia Kronos di Frosinone, ente senza fine lucro riconosciuto dal ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, nonché associazione di protezione ambientale e degli animali. Il corso approfondirà le principali materie tecnico-giuridiche attinenti le funzioni della guardia giurata con particolare riguardo alla vigilanza ambientale, zoofila . Il corso si svolgerà per 5 domeniche consecutiva per una durata totale di 40 ore in lezioni tenute da docenti qualificati ed esperti del settore. Le materie oggetto delle attività del corso riguarderanno: scopi di Accademia Kronos; funzioni e poteri delle guardie particolari giurate zoofile ambientali; la polizia giudiziaria ed amministrativa nell’ordinamento italiano. “Siamo sempre più soddisfatti dell’attività e risultati che l’accademia kronos sta raggiungendo sul territorio –ha sottolineato il comandante provinciale Armando Bruni- la formazione è una delle basi fondamentali su cui si fonda il nostro sodalizio. Con questo corso formiamo nuovi volontari che rappresentano un riferimento per la tutela dell’ambiente e la salvaguardia degli animali. Mi preme fare un ringraziamento sentito all’Assessore Comunale all’Ambiente di Valmontone la dott.ssa Eleonora Zianna che ha dimostrato grande interesse e sensibilità per la nostra attività, tanto che daremo vita a Valmontone a nuove importanti iniziative”. Il ruolo delle Guardie Eco Zoofile prevede una vigilanza costante per favorire il rispetto delle leggi e dei regolamenti in materia di difesa degli animali, della fauna selvatica e del patrimonio ambientale. Oltre a intervenire in caso di maltrattamento, svolgono anche un importante ruolo preventivo, informando i cittadini riguardo le norme vigenti e sensibilizzando su tematiche protezioniste.

 

I



TI POTREBBERO INTERESSARE

Veroli. Riconoscimento nazionale dell'Accademia Kronos al Ten. Col. Massimo Belli; il comandante Armando Brni: "un conferimento importante per la professionalità e capacità”
Approvato oggi il nuovo direttivo dell'Accademia Kronos Sezione Di Frosinone: presidente Armando Bruni; vice presidente Silvia Buonanotte; segretaria Silvia Cecilia; membri del direttivo Cinzia Giovanelli, Aldo Corsi, Angelo Cardinali, Adolfo Mengoli. Revisore dei conti, Francesco Buonanotte e Massimo Matassa. "Abbiamo molte iniziative in cantiere - spiega Armando Bruni - nei prossimi mesi, infatti, saranno tantissime le novità e le iniziative a favore dei nostri amici animali".
Con l’appuntamento di sabato 17 novembre ad Acuto si è chiusa la campagna 2018 di microchippatura gratuita che l’Accademia Kronos sezione provinciale di Frosinone in collaborazione con l’ASL veterinaria di Frosinone, e con il patrocinio della Regione Lazio, ha svolto sui 91 Comuni della Provincia.
La salute di centinaia di cittadini, era messa a repentaglio da una discarica abusiva di amianto, a pochi passi dal centro abitato e dall’istituto scolastico, che i volontari dell’Accademia Kronos guidati dal comandante Armando Bruni hanno scoperto a Piglio in località “La Valle”. Gli uomini dell’Accademia Kronos,
Uno splendido esemplare di lupa di appena sei mesi è stata trovata morta ieri mattina da due osservatori ambientali dell'Accademia Kronos di Frosinone nelle campagne di Colfelice; "l'animale - come ci riferisce il comandante Armando Bruni, guardia ambientale di Kronos - è stato colpito da un proiettile alla spalla destra; si vede, infatti, chiaramente il foro di entrata. Un gesto vigliacco, inutile, incivile e infame per un animale che non ha altre colpe se non quelle di essere nato tale". Subito dopo il ritrovamento, la carcassa del giovane lupo è stata prelevata dalla ASL Veterinaria per le dovute analisi e il conseguente smaltimento.