Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Violenza domestica nei confronti del padre 81enne e comportamenti persecutori nei confronti dell’ex compagna 28enne: 45enne di Colleferro nuovamente arrestato

4 ottobre 2019

Nonostante fosse già in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione del padre 81enne che lo aveva accolto per non farlo rimanere in carcere, lo ha aggredito e lo ha minacciato di morte con un coltello in pugno. Questo è quanto hanno accertato dai Carabinieri della Stazione di Colleferro che hanno arrestato il figlio violento 45enne, del luogo.

L’uomo è già stato arrestato tempo fa dai Carabinieri, per il reato di stalking nei confronti dell’ex compagna e per questo portato presso il carcere di Velletri. Successivamente su richiesta del padre 81enne, il 45enne è riuscito ad ottenere dal Tribunale di Sorveglianza l’autorizzazione a scontare la misura cautelare presso l’abitazione del padre. Ma anche qui l’uomo ha continuato ad avere comportamenti violenti, facendo intervenire i Carabinieri in più occasioni, presso il domicilio dell’anziano. I militari nei vari interventi hanno ricostruito la vicenda certificando, non solo episodi di violenza domestica nei confronti dell’81enne, ma anche come il 45enne abbia continuato ad avere comportamenti persecutori nei confronti dell’ex compagna 28enne.

Le risultanze dei Carabinieri di Colleferro sono state pienamente accolte dall’Autorità giudiziaria, che ha disposto per il 45enne nuovamente la traduzione presso il carcere di Velletri.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Un uomo di 88 anni residente a Colleferro è morto questa mattina dopo essere precipitato a terra dal piano del reparto di Ortopedia dell'ospedale di Colleferro; la dinamica di quanto accaduto è ora al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia coordinata dal ten. Ettore Pagnano che sta cercando di capire cosa sia esattamente accaduto. L'uomo - stando alle prime informazioni - era ricoverato al reparto di Medicina dello stesso ospedale. La morte non è stata istantanea: accortisi di quanto era appena accaduto, alcune persone hanno immediatamente allertato i soccorsi giunti sul posto dopo pochi secondi. L'uomo è stato subito trasportato all'interno del pronto soccorso con ferite e fratture multiple su tutto il corpo ma è spirato poco dopo.
Giù dal balcone per diversi metri: ragazza di 28 anni perde la vita nel centro di Colleferro. Vani i tentativi dei medici di salvarla
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Colleferro hanno tratto in arresto l'autore della rapina al bar-tabaccheria della Stazione ferroviaria di Colleferro avvenuta nei giorni scorsi; si tratta di un uomo, di 54 anni, con numerosi precedenti di polizia.
Importante operazione messa a segno dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro che, seguendo le direttive della Procura della Repubblica di Velletri, hanno posto fine a una serie di prevaricazioni, minacce ed aggressioni nella cittadina a sud di Roma. L’indagine “lampo” condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Colleferro, supportati da quelli della locale Stazione, ha permesso di arrestare tre uomini, di età compresa tra 23 e i 38 anni, in esecuzione di ordinanza cautelare in carcere con l’accusa, in concorso, di tentata estorsione reiterata e pluriaggravata, violenza privata, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nei giorni scorsi, a conclusione di una articolata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Labico unitamente ai colleghi della Compagnia di Colleferro e a quelli di Artena hanno tratto in arresto un uomo di 35 anni, italiano, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti dopo averlo trovato in possesso di svariate dosi di cocaina.