Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il Comitato "Salviamo l'ospedale di Anagni": "presto progressivo smantellamento del Laboratorio Analisi del presidio sanitario"; ma la ASL smentisce: "nessuna riduzione dei servizi erogati, in arrivo apparecchi per gli esami"

19 settembre 2019


"Progessivo smantellamento del Laboratorio Analisi che sta arrivando all’ultimo atto: tra qualche settimana la nuova direzione aziendale della ASL di Frosinone ne decreterà la chiusura". E' quanto si legge in una nota inviata a questa redazione dalle associazioni facenti parte del comitato "Salviamo l'ospedale di Anagni", che spiega: "è l'ennesima decisione che priva l’ex-Ospedale di Anagni di un servizio necessario per gli Anagnini  e per i cittadini dei Comuni  limitrofi, dando modo di prosperare alle strutture private a discapito della Sanità pubblica e del Diritto alla Salute.
Tutti i Consiglieri Comunali e, in primo luogo i  sindaci della zona nord, NON POTEVANO NON ESSERE A CONOSCENZA DI QUESTA GRAVE DECISIONE!  hanno qualcosa da  dire e, soprattutto, iniziative da prendere IMMEDIATAMENTE ?
Il  Sindaco di Anagni, a suo tempo,  fece della  vicenda Ospedale e della  INDEROGABILE  urgenza di affrontare il problema  senza ombra di arretramento nelle  sedi opportune,   il FULCRO DI TUTTA  LA  SUA  CAMPAGNA  ELETTORALE.
BASTA SPENDERE PAROLE  per la causa! DEVE DARE PROVA DELLA VOLONTA’ DI DIFENDERE IL SERVIZIO PUBBLICO E UTILIZZARE GLI STRUMENTI CHE CI SONO PER CERCARE LE SOLUZIONI POSSIBILI !
Esse ci sono DA SUBITO
Poiché la  chiusura  del laboratorio Analisi è stata  decisa dalla  vecchia  Dirigenza ed  ha  subito parecchi rinvii,  SI CHIEDA AL  NUOVO DIRETTORE  GENERALE,  STEFANO LORUSSO,  di SOSPENDERE  LA  CHIUSURA  PER APPROFONDIRE  E  VALUTARE  LA  GRAVITA’ DELLA SITUAZIONE  COMPLESSIVA  DEI  SERVIZI SANITARI  PRESENTI AD  ANAGNI.
Sarebbe una forma di correttezza verso la  nuova dirigenza che consentirebbe  al Dott. Stefano Lorusso di esprimere la sua posizione.
Il Comitato “ Salviamo  l’ Ospedale” ha già chiesto un incontro con il Direttore  Generale al quale chiederà:
1) che  cosa intende fare per Anagni e il suo territorio?
2) quali e quanti sono i fondi  Regionali disponibili per  Anagni e come  si intende utilizzarli, oppure l’area nord è solo da considerare tributaria dell’erario senza alcun servizio in cambio?
ORA  TOCCA  AI  SINDACI E A TUTTI  GLI AMMINISTRATORI DELL’AREA NORD  DARE  PROVA  DI DECISIONE  E RESPONSABILITA’.


In un'altra nota inviata, invece, stamattina dall'ufficio stampa della ASL di Frosinone si smentisce qualsiasi riduzione dei servizi erogati. Anzi, sarebbero in arrivo apparecchi che ampliano gli esami. Ecco la nota completa della ASL:

Per il Presidio di Anagni non siamo di fronte ad un cambiamento nell’organizzazione del servizio per le analisi in quel territorio.
Per i cittadini, infatti, non è alle porte alcun disservizio: i servizi che sono erogati oggi verranno mantenuti e non andranno incontro ad alcun depauperamento.
Anzi, è in corso una gara per l’acquisizione di strumenti specifici (POCT) che permetteranno di eseguire in loco anche esami (enzimi, esami di emergenza, etc.) che finora devono svolgersi ricorrendo necessariamente all’ Ospedale di Frosinone.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Una riunione per fare il punto della situazione ed organizzare le iniziative a difesa della sanità ciociara al rientro dalle vacanze. A partire, ma non solo, dalla situazione dell’ospedale di Anagni. È quella che si è tenuta ieri sera a Frosinone tra gli esponenti del Coordinamento provinciale della sanità.
Questa mattina giovedì 27 novembre il Sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, ha partecipato alla manifestazione scaturita dalla riunione del 18 novembre scorso tra i Sindaci della Valle del Sacco per dire NO al trasferimento a Palestrina dei reparti di ostetricia e ginecologia, pediatria e neonatologia dell'ospedale Parodi Delfino di Colleferro. Con Alfieri c’era anche il Consigliere Comunale delegato alla sanità pubblica e alla tutela salute del cittadino nonché operatore sanitario dell’ospedale di Colleferro, Maria Grazia D’Aquino.
Sulla nomina del dottor Natalia a Coordinatore della sanità anagnina, registriamo la dichiarazione di Francesdco Sordo, segretario cittadino del Pd: “ esprimo il mio compiacimento per la nomina di Natalia da parte del dottor Macchitella. Da tempo stavamo aspettando un coordinatore, per ridare ad Anagni un interlocutore sulle esigenze della zona, e per fare in modo che, dopo quanto stabilito dall’atto aziendale, si blocchi la spoliazione sotto banco che si sta verificando da tempo all’ospedale di Anagni.
Una assemblea pubblica sulla grave emergenza della sanità provinciale e territoriale. Si terrà Il prossimo venerdì, 14 novembre, alle ore 16.30, presso la Sala polivalente del comune di Piglio. Interverranno: i rappresentanti del Coordinamento Provinciale Sanità; gli esponenti del comitato “Salviamo l’Ospedale di Anagni”.
Nuovo consiglio comunale aperto per parlare di sanità e di difesa dell’ospedale. Si terrà ad Anagni il prossimo 25 luglio.