Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Si apre lunedì prossimo il programma di manifestazioni ed eventi relativo alle “Settimane della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro 2019”, espressione in chiave locale della Campagna Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro

30 settembre 2019

Si aprirà Lunedì prossimo 7 ottobre ed andrà avanti fino al 31 ottobre 2019 il Programma di manifestazioni ed eventi relativo alle “Settimane della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro 2019” che costituiscono, a Frosinone e Provincia, l’espressione in chiave locale della Campagna Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro in calendario nei 28 Stati membri dell’UE.

 

Per la presenza di allievi di numerose scuole della provincia l’evento – organizzato dalla ASL di Frosinone tramite il Dipartimento di Prevenzione diretto dal Dott. Giancarlo Pizzutelli – riveste un forte carattere didattico-formativo sottolineato da alcuni scenari simulati, relativi a particolari momenti lavorativi.

Corriamo insieme per la Sicurezza”, il tema di questa edizione, a testimonianza del fatto che in materia di sicurezza sul lavoro bisogna sempre più andare di corsa ed al passo con i tempi.

Da Lunedì prossimo e per tutto il mese – ad iniziare dalla Sala Teatro della ASL in Via Fabi a Frosinone (7-12 ottobre), per poi proseguire a Sora (Ente Scuola Edile dal 14 al 18 ottobre), a Cassino(Istituto Magistrale Statale dal 21 al 26 ottobre) e Anagni (Struttura Geodetica 28-31 ottobre) – si vuole offrire un contributo alla diffusione della cultura della sicurezza, rendendo partecipi, in primo luogo, coloro che hanno il dovere morale e la responsabilità giuridica di garantire la sicurezza e la salute in ordine a qualsiasi aspetto collegato all’attività lavorativa.

 

Dall’analisi delle attuali strategie e risorse per la sicurezza e salute nel lavoro alla verifica della consapevolezza dell’importanza della valutazione dei rischi, alla manutenzione ed alle buone prassi quali atti cardine nella giusta direzione per il contenimento degli infortuni e delle malattie professionali: in tal modo, nel delicato settore della prevenzione negli ambienti di lavoro, si persegue l’attività di promozione della cultura della prevenzione per ridurre così comportamenti a rischio che sono fonte di numerosi infortuni

 

Quindi non solo ispezioni ma anche informazione, formazione e sensibilizzazione debbono rappresentare l’impegno quotidiano dei Servizi di Prevenzione della ASL Frosinone.

 

Destinatari saranno, per primi, gli studenti delle scuole superiori e dell’università’ (che rappresentano il nostro “ futuro prossimo” lavorativo) con visite guidate agli stand didattici appositamente allestiti.

Insieme a loro, anche i lavoratori, i datori di lavoro e tutte le altre figure interessate alla sicurezza sul lavoro potranno trovare un utile momento che possa implementare quel processo formativo che la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro individua come fondamentale per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali. Particolare attenzione sarà rivolta ad esercitazioni pratiche con l’utilizzo anche di scenari simulati ed ai seminari e corsi con il rilascio dei relativi crediti.

 

La particolarità di quest’anno, in linea con il tema proposto, una manifestazione podistica e la partecipazione alla Strafrosinone di alcuni operatori della ASL.

 

«Le Settimane della Sicurezza – dice Stefano Lorusso, nuovo Direttore Generale della ASL di Frosinoneorganizzate dal nostro Dipartimento di Prevenzione e giunte alla 13ª Edizione sono un fiore all’occhiello della nostra ASL tant’è che, da quest’anno la Regione Lazio ha deciso che, sul modello di Frosinone, siano effettuate anche nelle altre Aziende Sanitarie del Lazio. Con le altre Istituzioni regionali e locali, con le Autorità competenti, che voglio ringraziare, è con forza ed impegno sempre maggiore che intendiamo perseguire la prevenzione nei luoghi di lavoro come è giusto in un Paese civile ed evoluto come il nostro».

 

 

 

 

 

Il programma di massima di ogni singola giornata sarà il seguente:

 

La mattina dalle 9 alle 13 visita guidata degli studenti;

 

Il pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30 visita guidata di lavoratori, imprenditori e professionisti della sicurezza

 

Sia al mattino che al pomeriggio sono altresì previsti seminari di approfondimento su specifici aspetti della prevenzione secondo l’allegato programma.

I partner della manifestazione sono tutte le Istituzioni Regionali e Locali e le Organizzazioni dei Lavoratori e dei Datori di Lavoro che fin da ora si ringraziano per la gradita collaborazione.

 



TI POTREBBERO INTERESSARE

Una riunione per fare il punto della situazione ed organizzare le iniziative a difesa della sanità ciociara al rientro dalle vacanze. A partire, ma non solo, dalla situazione dell’ospedale di Anagni. È quella che si è tenuta ieri sera a Frosinone tra gli esponenti del Coordinamento provinciale della sanità.
"Il lavoro del Presidente Zingaretti e della direttrice Mastrobuono, sta portando la sanità provinciale, dal baratro in cui era stata gettata dalle gestioni del passato, finalmente a livelli accettabili. La strada è ancora lunga e difficile, ma le premesse per una sanità all'altezza delle attese della nostra comunità ci sono tutte."
Sanità. L'Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato: "inviate in consiglio proposte decreti per direttori generali ASL": per Frosinone il nome è quello di Stefano Lorusso
Una delegazione del comitato "Riprendiamoci la Sanità" di Ferentino, costituita dal presidente Annarosa Celardi, dal consigliere comunale Maurizio Berretta, da Amedeo Mariani e Daniele Bondatti, ha incontrato - venerdì 4 marzo - il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l'assessore regionale Mauro Buschini. Il comitato ha rappresentato al Presidente la situazione della Sanità locale, in particolare della Casa della Salute, focalizzando l'attenzione sui futuri servizi sanitari; il presidente Zingaretti ha rassicurato i quattro rappresentanti sullo stato di avanzamento, inoltre si è reso disponibile ad un incontro con la delegazione ferentinate, presso gli uffici della presidenza della Regione Lazio. L'assessore Mauro Buschini si renderà promotore di un incontro tra lo stesso comitato di Ferentino ed i vertici Asl locali nella persona del Commissario Macchitella. Oltre all’avvenuta consegna a mano della documentazione sulla sanità di Ferentino, della lettera d’intenti sottoscritta da diverse associazioni, comitati locali e consiglieri comunali, della delibera di consiglio comunale n.60/2015 sulla Casa della Salute, Annarosa Celardi, a nome di tutto il Comitato “Riprendiamoci la Sanita’”, ha donato al Presidente Zingaretti, un quadro dell’artista ferentinate Vincenzino Ludovici.
Sanità. Il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani convoca i sindaci per valutare il nuovo atto aziendale della ASL di Frosinone redatto dal nuovo Direttore Generale, Stefano Lorusso