Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La Guardia di Finanza di Anagni e di Sora sequestra oltre quattromila articoli per il Carnevale illecitamente posti in commercio; due persone segnalate, sono un cinese e un campano

10 febbraio 2016

Oltre quattromila articoli per il carnevale, tra costumi, maschere, giochi e gadget, non conformi ai requisiti di sicurezza stabiliti dalla Comunità Europea ovvero posti in vendita in assenza di autorizzazione amministrativa sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Sora e di Anagni nel corso di servizi finalizzati alla tutela della salute e della sicurezza dei cittadini.
In particolare, le Fiamme Gialle, nell’ambito dei controlli organizzati in provincia di Frosinone per garantire la sicurezza dei prodotti posti in commercio nel periodo di carnevale, hanno individuato un esercizio commerciale sito nel Comune di Ferentino che esponeva per le vendita al pubblico generi di abbigliamento e giochi, di scarsa qualità, usualmente utilizzati per le feste di questo periodo, privi dei necessari certificati ed elementi di conformità e di sicurezza stabiliti dalle norme nazionali e comunitarie, quali il marchio “CE” e le indicazioni relative al produttore, all’importatore e alla composizione de
i prodotti, nonché un venditore ambulante che, nel Comune di Sora, vendeva giochi e gadget di carnevale senza essere in possesso della necessaria licenza di vendita. Il gestore dell’esercizio commerciale – un cittadino di origine asiatica residente a Ferentino - è stato segnalato per gli adempimenti di competenza alla Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Frosinone per le violazioni in materia di sicurezza dei prodotti, in relazione alle quali sono previste sanzioni per un ammontare di oltre 4.000 euro, mentre il venditore ambulante –
un quarantenne di origine campana - è stato segnalato al Sindaco di Sora per l’irrogazione di sanzioni amministrative che possono arrivare ad oltre 15.000 euro.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Sabato prossimo 21 maggio a partire dalle ore 10.30 si terrà la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Brigata della Guardia di Finanza di Anagni, in via Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. Ecco, di seguito, il programma della giornata, così come è stato comunicato a questa redazione dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone:
Una nuova frode telematica si sta diffondendo sul web attraverso una e-mail, inviata dall’indirizzo di posta elettronica finanza@gdf.gov.it, cheapparentemente risulta della Guardia di Finanza, per sottrarre somme di denaro ai destinatari. A questi ultimi - perlopiù commercianti ed aziende - viene contestato il mancato pagamento di una somma di denaro (generalmente 500 €) e viene indicato un numero di conto corrente per poter effettuare il versamento dovuto, onde evitare la chiusura dell’attività. L’indirizzo di posta elettronica finanza@gdf.gov.it non è assolutamente un indirizzo istituzionale della Guardia di finanza.
Guardia di Finanza di Frosinone: sequestrato ingente patrimonio immobiliare e mobiliare per un valore di oltre cinque milioni di euro appartenente ad un imprenditore di Ferentino in passato condannato per usura
Un vero e proprio comitato criminale, dedito allo spaccio tra la Ciociaria e Roma. Lo hanno bloccato ieri gli uomini della Guardia di Finanza di Fiuggi. Tutto era partito dal sequestro di banconote false effettuato dalla Finanza nella città termale la scorsa estate. Di qui le indagini hanno portato alla scoperta del comitato che, con base a Ciampino, riforniva la zona di denaro falso.
Nei giorni scorsi durante un evento presso il Comando Generale della Guardia di Finanza sito in viale 21 aprile a Roma, il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, ha incontrato il Comandante Generale della Guardia di Finanza Gen. Giorgio Toschi e successivamente ha incontrato il Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso, che dal 16 aprile del 2002 è il Direttore della Banda Musicale della Guardia di Finanza.