Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Colleferro. Inaugurato in grande stile il rinnovato Museo Archeologico del territorio Toleriense, presenti le massime autorità civili e militari della città

21 aprile 2018

E’ stato inaugurato questa mattina con una cerimonia in grande stile il rinnovato Museo Archeologico del territorio Toleriense, presenti le massime autorità civili e militari della città di Colleferro. Il Museo Archeologico Comunale è stato ufficialmente aperto il 4 dicembre 1986, realizzato con il patrocinio della Società Bpd Difesa e Spazio, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per il Lazio.
Il Progetto Espositivo è il risultato di un lavoro di ricerca, di documentazione e di conservazione che hanno visto coinvolti per più di venti anni il Gruppo Archeologico Toleriense e gli organismi statali preposti alla tutela (Soprintendenza Archeologica per il Lazio).
Inteso come strumento di educazione permanente, il Museo Archeologico del Territorio Toleriense prevede l’itinerario e l”esposizione di documenti e testimonianze del territorio che fornisce gli elementi necessari per la conoscenza delle tappe percorse dalla civiltà attraverso i secoli, sino alle soglie della fase industriale.
Il tragitto museale è articolato in più sezioni, che raccolgono senza soluzione di continuità, reperti che vanno dal paleolitico al medioevo.
Al Museo è annessa una biblioteca specialistica, un laboratorio fotografico ed uno per i primi interventi di restauro. All’ingresso funziona un book-shop.
In relazione ai programmi scientifici e didattici.
Il Museo offre ogni anno un vasto programma di attività, rivolto a tutti gli istituti scolastici e diversificato a seconda dell’età degli studenti.
Gestisce visite guidate ad un gruppo di monumenti del territorio.
Coordina una missione archeologica nel castello di Piombinara, che offre la possibilità agli studenti di partecipare ad una vera e propria campagna di scavo archeologico.
 
MUSEO ARCHEOLOGICO
DEL TERRITORIO “TOLERIENSE”
Via degli Esplosivi, 14f, Colleferro.
Tel/Fax 06 97 811 69


TI POTREBBERO INTERESSARE

Venerdì 27 maggio alle ore 17.00 nella Sala Gregorio IX del Palazzo Bonifacio VIII Federica Colaiacomo, dottore di Ricerca in Archeologia post-classica e direttrice del Museo Archeologico di Segni, parlerà di "Archeologia a 360°: il Museo Archeologico di Segni dai progetti di ricerca alla didattica".
Il 5 dicembre 2015 sarà una giornata dedicata agli scavi del Castello di Piombinara. Nell’ambito delle manifestazioni per la ricorrenza degli 80 anni dalla nascita del Comune di Colleferro e per gli 800 anni dalla morte del papa Innocenzo III, alle ore 16.30, presso la Sala Consiliare, sarà presentato il II° volume dedicato della “Missione Archeologica di Piombinara” dal titolo : “Il Castello di Piombinara, la chiesa e il cimitero. Le indagini 2004-2013”. Interverranno la Dr.ssa Francesca Zagari (Archeologa) ed il Dr. Luca Calenne (Storico dell’Arte). Il volume è stato stampato con il contributo della LR 42/1997-Piano Musei 2011, ha avuto come partner istituzionali la Regione Lazio, la Provincia di Roma(Città Metropolitana) e la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e come main sponsor la Italcementi Group. Alle ore 18.30, presso il Museo Archeologico del Territorio Toleriense ci sarà l’inaugurazione della Mostra: “Il ‘Tesoro’ dei Conti. Corredi, arredi personali ed altri oggetti dallo scavo del cimitero del Castello di Piombinara”. Realizzata con il contributo della Regione Lazio-Marchio di Qualità 2014.
Colleferro rivive la storica battaglia di Sacriporto; l'evento organizzato dal museo archeologico comunale in collaborazione con la Space Events Organization e con il museum Grand Tour
Soddisfazione per l’apertura della Mostra “Il Tesoro dei Conti” che ha avuto luogo sabato 12 marzo presso la sala “A.Ripari” (ex sala Konver) è stata espressa dal primo cittadino Pierluigi Sanna, ad interim assessore alla Cultura: "sono estremamente felice dei risultati ottenuti fin qui dall’Assessorato alla Cultura, abbiamo realizzato più di 100 eventi cittadini che hanno riguardato la cultura e la storia della nostra città. Anche l’apertura della mostra “Il Tesoro dei Conti” ha dato lustro a Colleferro vari articoli sono apparsi nelle riviste specializzate del settore culturale Italiano”. Abbiamo iniziato ad operare su un programma specifico culturale fin dal nostro insediamento, perché sono convinto che i risultati si raggiungono con un lavoro serio e anche silenzioso, che è stato lavoro di mesi: ritengo che queste azioni siano concretezza amministrativa che porta risultati. Abbiamo in programma altre iniziative culturali di sicuro interesse. A breve sarà riaperto anche il Museo Archeologico”. All’inaugurazione sono intervenuti il sindaco del Comune di Colleferro, Pierluigi Sanna, i Consiglieri Comunali Luigi Moratti e Mario Poli, Alessandro Betori della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e il responsabile scientifico della “Missione Archeologica di Piombinara”, Angelo Luttazzi. “Desideriamo ringraziare la Fondazione Cariplo e il Presidente Giuseppe Guzzetti, il Dott. Renzo Rebecchi , il Presidente dell’Area Vasta Carlo Vezzini e la Regione L
Venerdì prossimo 30 gennaio, nella sala Gregorio IX del Palazzo di Bonifacio VIII ad Anagni, si terrà la conferenza "Le collezioni archeologiche del Museo bonifaciano e del Lazio meridionale" a cura della dott.ssa Federica Romiti. L-Istituto di Storia e di Arte del Lazio meridionale.